NEWS

Viso fresco e giovane con la Soft Restoration
Negli ultimi 15 anni, dall’introduzione dei filler che hanno rivoluzionato le tecniche estetiche nella seconda metà degli anni novanta, l’innovazione davvero importante in questo campo è stato il passaggio dalla correzione delle rughe al rimodellamento del volto (face contouring).

Ora, grazie all’introduzione di un avveniristico ago flessibile in grado di esaltare le potenzialità dei gel NASHA (a base di acido ialuronico non animale), siamo di fronte a un ulteriore passo avanti rispetto alla correzione estetica tradizionale: la soft restoration, la possibilità cioè di restituire equilibrio ed armonia ai tratti del volto, recuperando la grazia e la freschezza del viso giovane.

La tecnica
La nuova tecnica, che rappresenta una delle novità più rilevanti del XXXI° Congresso di Medicina estetica SIME (che si è svolto dal 7 al 9 maggio a Roma) è molto meno fastidiosa rispetto al passato, e riduce drasticamente il numero delle iniezioni necessarie per il trattamento estetico del volto.

Il merito è tutto di un innovativo ago flessibile con la punta arrotondata, che consente al gel di acido ialuronico di uscire da una piccola fessura laterale. Una sorta di ‘nano-cannula’ del calibro di un ago tradizionale ma più lunga. Proprio perché non buca, il ‘vecchio’ ago è ancora necessario, ma solo per creare la via d’accesso indispensabile per inserire il nuovo ago flessibile.

Una volta introdotto, grazie alla sua flessibilità e all’eccellente scorrevolezza dovuta a una particolare lubrificazione esterna, può essere ‘manovrato’ facilmente per arrivare dove è necessario, utilizzando un unico ingresso invece di dover ricorrere a tanti piccoli forellini.

I vantaggi sono moltissimi: le iniezioni si riducono drasticamente, basta un foro d’entrata per lato, destro e sinistro, per trattare tutta la zona zigomatica (2 per lato per agire sull’intero viso). In pratica bastano mediamente solo 4 pick per ottenere il risultato, con una decisa riduzione della traumaticità e del fastidio procurato dalle dozzine di iniezioni necessarie fino a ieri.
Scompare quasi del tutto il rischio di ecchimosi e gonfiori perché la punta arrotondata non taglia i tessuti né i capillari. Si può tornare immediatamente alle normali attività: il trattamento lascia rarissimamente tracce transitorie.

I risultati
Ed è altrettanto nuovo il risultato che si ottiene: l’estrema maneggevolezza dello strumento consente di lavorare in modo facile e preciso su tre livelli (profondo, medio, superficiale). Se a questo si associa la possibilità di utilizzare nella stessa seduta tipi di gel NASHA diversi (Restylane, Perlane, Sub-Q, Vital) secondo le personalissime esigenze di ogni viso, si raggiunge l’effetto Restylane Soft Restoration: un naturale soft lifting tridimensionale che cancella la stanchezza e l’aria ‘sciupata’ dal volto, ricostituisce l’armonia e la freschezza del viso giovane e lo valorizza al massimo eliminando le ombre ed esaltandone i punti luce. .

VISO
blefaroplastica
otoplastica
lifting
doppio mento
lipofilling


SENO
aumento
riduzione
lifting del seno


NASO
rinoplastica

INTIMO
vaginoplastica

UOMO

protesi pettorale
ginecomastia
liposuzione addome e fianchi
aumento polpaccio

CORPO
liposuzione
liposcultura
addominoplastica
protesi glutei


CHIRUGIA
RICOSTRUTTIVA

chirurgia plastica

ESTETICA
peeling
acne e cicatrici
soft restoration
botox
filler e labbra

 
 
Le informazioni fornite da questo sito intendono supportare, e non sostituire,
la relazione tra il paziente/visitatore del sito e il suo medico di riferimento -
Note legali